domenica 25 maggio 2014

Tutti pazzi per Rose

"So soltanto battere veloce a macchina. All'inizio mi piaceva perchè mi aiutava a non pensare, sei meno maldestra quando non pensi... e ti fa bene, ma non dura tanto!"


Una carinissima commedia romantica francese che si svolge alla fine degli anni '50, che vede come protagonista la giovane Rose, che sin da ragazzina si è esercitata a scrivere a macchina ma con una particolarità lo fà con le sole due punte degli indici e lo fà velocissima.
Arriva poi a fare la segretaria presso Louis che decide di iscriverla ai campionati di dattilografia ed è così che grazie ad allenamenti rigidi in cui Rose dovrà riscrivere a macchina tutti i classici francesi e grazie alla sua ambizione e anche alla sua sbadataggine, Rose entra nel cuore di Louis e Louis nel cuore di Rose. E come tutte le belle commedie romantiche tra sogni e realtà, l'amore trionfa. 


giovedì 22 maggio 2014

Il Patto dei Labrador - Matt Haig

"Dopotutto, chi se non i cani hanno una visione completa della situazione? Chi se non un cane può starsene accucciato a osservare la realtà spalancarsi dietro la porta delle camere da letto? La recita davanti allo specchio, i gemiti sotto il piumone, le infinite domande dei loro corpi senza pelo? Noi siamo i soli e unici testimoni. E siamo lì quando gli umani sono pronti ad aprire i loro cuori. Quando sono pronti rivelare i loro amori segreti. Noi siamo lì sempre. Ad ascoltare ogni cosa e a offrire le nostre silenziose parole di conforto" 

Il mio Ariel e il suo libro - perchè anche lui segue il patto dei Labrador!!!
Il libro racconta la storia della famiglia Hunter e del loro cane Prince.
Prince è un labrador e come tale ha un patto, deve proteggere a tutti i costi la sua famiglia.
Ed è così che farà, tutto e per tutto...fino alla fine, con amore e per loro, solo per loro.

"Immagino che sia questo il problema degli umani, si ripetono le cose troppe volte. Ogni situazione è l'eco di ciò che è già stato. Persino quando si tratta di cose davvero importanti, come questa. Il risultato è già stato tracciato. Ed è questo il vantaggio dei cani, sappiamo quando è ora di tacere. Sappiamo quando riprendere il controllo della situazione."

lunedì 19 maggio 2014

Street Art in Milan - Part VII

Gironzolando alla stazione Garibaldi di Milano!!!



Festival d'Oriente

Nei giorni dal 24 al 27 aprile 2014 e dall'1 al 4 maggio 2014 a Milano, più precisamente a Novegro, c'è stato il Festival d'Oriente, un festival che parla di tutto ciò che è la cultura orientale.
Il festival si divide in più padiglioni con stand di abbigliamento, mobili, gastronomia, cultura, arte, e anche con palchi dove si fanno degli spettacoli che celebrano le arti e la filosofia di questo mondo, un mondo differente e lontano dall'occidente ma che oramai è diventato uno dei fulcri fondamentali anche per noi occidentali.
Io ci sono stata per la prima volta quest'anno e ne sono rimasta affascinata, già lo sono in generale, ne sono stata travolta.

(qui di seguito alcune foto che ho fatto durante il festival)







domenica 18 maggio 2014

Alabama Monroe - Una Storia d'Amore

Alabama Monroe (The Broken Circle Breakdown) è un film che ti entra nell'anima e che difficilmente va via...
Alabama Monroe è come un tatuaggio, è tanti tatuaggi quanti ne ha la protagonista Elpise e nessuno come Didier ed Alabama Monroe sono loro, è la loro storia d'amore, è il loro amore, è il loro dolore, è la loro figlia, è la loro vita, è la loro casa, è la loro musica bluegrass, è i loro sentimenti, è il negozio di tatuaggi di Eloise/Alabama, è i loro pensieri, è la morte, è la vita, è la scelta, è la perdita, è una canzone, è un addio, è il sole, è un tatuaggio...è Alabama Monroe.

"c'e sempre qualcosa nella vita che valga la pena mettere sul proprio corpo"


giovedì 15 maggio 2014

Le Parole Per Dirlo - Marie Cardinal

 "Avevo molte storie da raccontare, molti aneddoti , ma della storia che abitava dentro di me, la cosa, questa colonna del mio essere, ermeticamente chiusa, piena di buio, in movimento, come facevo a parlarne? Era una colonna densa, spessa, percorsa talvolta da spasmi, da affanni e da movimenti lenti come quelli dell'acqua nei sottofondi marini. I miei occhi non erano più finestre, benchè fossero aperti sapevo che li avevo chiusi, che erano solo due fette di globi oculari" 


La storia di una psicoanalisi, la storia autobiografica di Marie che ci porta all'interno del suo inconscio, dei suoi lati più oscuri, delle sue paure ma grazie a questa psicoanalisi durata 7 lunghi anni ha superato tutti i suoi conflitti interiori, è riuscita a capire come tornare a vivere e come affrontare la vita con tutte le sue sfacettature.
Un libro che fa capire che non sempre è tutto perduto, che anche nelle psicosi più assurde e più problematiche si può uscire, si può vedere un po' di luce.

"La felicità esiste lo sapevo, l'avevo sempre saputo, la felicità semplice, piena. La felicità alla quale avevo sempre riservato un grande spazio e che finalmente dopo tanti anni mi invadeva improvvisa, inaspettata. Più di trent'anni passari ad aspettarla!"